martedì 17 giugno 2014

Hypnos. Rivista di letteratura weird e fantastica. Vol. 3


Hypnos. Vol. 3, Primavera 2014, copertinaThird issue of Hypnos. Rivista di letteratura weird e fantastica, an Italian magazine devoted to the Weird and Fantastic literature. I am listed among its editors, contributing to this Volume 3 with the usual column “Weird New World”, and my translation and introduction of the novelette “Technicolor” by John Langan.

Terza uscita di Hypnos. Rivista di letteratura weird e fantastica. Figuro tra i suoi redattori, contribuendo alla rivista in questo numero con la solita rubrica “Weird New World” e la mia traduzione e introduzione del racconto lungo “Technicolor” di John Langan.

“Il terzo numero di Hypnos è in gran parte dedicato a uno dei grandi del fantastico del '900, Fritz Leiber, con due racconti inediti. Tra i classici anche Wahington Irving, famoso per aver narrato le gesta del cavaliere senza testa Sleepy Hollow, mentre con John Langan ci troviamo di fronte a una delle più importanti tra le nuove voci del weird d'oltreoceano. A chiudere il numero il racconto «Il suo sguardo» di Moreno Pavanello, vincitore della prima edizione del premio Hypnos.”

Contents / Contenuti

In Search of the Unknown, di Andrea Vaccaro
Il fonditore di bottoni (The Button Molder), racconto di Fritz Leiber, traduzione di Barbra Bucci
Fritz Leiber. Il trionfo dell’evoluzione, di Davide Mana
Fritz Leiber. Una riflessione bibliografica, di Andrea Vaccaro
Il diavolo e Tom Walker (The Devil and Tom Walker), racconto di Washington Irving, traduzione di Igina Tattoni
Washington Irving, un padre dimenticato, di Franco Piccinini
Jack Finney, oltre il tempo: il fantastico romantico, di Gino Andrea Carosini
Lettere d’amore, fumetto di Gino Andrea Carosini, da un racconto di Jack Finney
Premio Hypnos
Il suo sguardo, racconto di Moreno Pavanello
Technicolor (Technicolor), racconto di John Langan, traduzione di Andrea Bonazzi
John Langan, di Andrea Bonazzi
Weird New World, di Andrea Bonazzi
Dormi ancora, Biancaneve (Still Lie, Snow White), racconto di Fritz Leiber, traduzione di Francesco Lato

Cover art di Ivo Torello. Info: www.edizionihypnos.comwww.delosstore.itwww.ibs.it.

Hypnos. Rivista di Letteratura Weird e Fantastica, Vol. 3
Edizioni Hypnos, Primavera 2014
brossura, 116 pagine, €9.90
ISBN 9788896952139

Hypnos, Vol. 3, pagina dei crediti

giovedì 12 dicembre 2013

The Lovecraft eZine #28, W.H. Pugmire Tribute Issue


Lovecraft eZine #28: W.H. Pugmire Tribute Issue, coverWilum Hopfrog Pugmire, Esq., portrayed in my cover artwork for The Lovecraft eZine #28, December 2013: W.H. Pugmire Tribute Issue, edited by Mike Davis, an online magazine also available in Kindle and Nook versions.

“Welcome to issue #28 of The Lovecraft eZine! Mike Davis here, editor and publisher. This issue is a tribute to one of our greatest Lovecraftian writers, W.H. Pugmire, and his fictional Sesqua Valley. Wilum Pugmire has said that his goal as a writer is «to dwell forevermore within Lovecraft’s titan shadow.» I’d say that not only has he succeeded, but he has cast a titan shadow of his own. Whether you’ve read him for years or you’re just discovering him now, I believe you will enjoy this issue.”

Contents

Introduction, by S.T. Joshi
Cthulhu Does Stuff, a comic strip by Ronnie Tucker & Maxwell Patterson
Echoes from Cthulhu’s Crypt, #5, a monthly column by Robert M. Price
A Massing of the Shades, by Richard Gavin
The Storm Horses, by Scott Thomas
Vyvyan’s Father, by Jayaprakash Sathyamurthy
The Winds of Sesqua Valley, by Ann K. Schwader
Jar of Mist, by Jeffrey Thomas
(he) Dreams of Lovecraftian Horror, by Joseph S. Pulver, Sr.
The Deep Black Pit, by Jessica Salmonson

Publisher & Editor: Mike Davis
Kindle & Nook versions: Kenneth W. Cain
Issue cover: Andrea Bonazzi
Logo and fonts: Leslie Harker
Website version: Raven Daegmorgan
Story Illustrations: Steve Santiago, Lee Copeland, Mike Dominic, Dominic Black, Nick Gucker, Dave Felton, Anthony Pearce & Nick Gucker
Story Readers: Morgan Scorpion, Bruce L. Priddy, Vincent LaRosa, David Binks, Chaz Engan, Lou Columbus
Line Editors: David Binks, Adrian Chamberlin

Info and free web version: www.lovecraftzine.com.
 

mercoledì 11 dicembre 2013

Hypnos. Rivista di letteratura weird e fantastica. Vol. 2


Hypnos. Vol. 2, Autunno 2013, copertinaSecond issue of Hypnos. Rivista di letteratura weird e fantastica, an Italian magazine devoted to the Weird and Fantastic literature. I am listed among its editors, contributing to this Volume 2 with the column “Weird New World”, and my translation and introduction of Laird Barron’s short story “Bulldozer”.

Seconda uscita di Hypnos. Rivista di letteratura weird e fantastica. Figuro tra i suoi redattori, contribuendo alla rivista in questo numero con la rubrica “Weird New World” e la mia traduzione e introduzione del racconto “L’intimidatore” di Laird Barron.

“Questo secondo numero di Hypnos si apre con «Rotta verso casa», un racconto di uno dei maestri del fantastico, William Hope Hodgson, di cui viene presentato anche l’inedito «La promessa». Tra i protagonisti del numero anche Tom Reamy, autore del romanzo «Voci cieche», qui con due racconti inediti in Italia, «La signora di Windraven» e «Accadde a Hollywood». Per il weird contemporaneo viene proposto un racconto di Laird Barron, «L’intimidatore», mentre il fantastico italiano è rappresentato da un racconto di Ivo Torello, «Con le dita e con la lingua», a metà strada tra weird ed erotismo. Completa il numero il «Il vento nel portico», di John Buchan, autore del famoso romanzo «I 39 scalini». Illustrazioni di Cristiano Sili.”

Contents / Contenuti

Sense of Weird, di Andrea Vaccaro
Rotta verso casa (Homeward Bound), racconto di William Hope Hodgson, traduzione di Barbra Bucci
La promessa (The Promise), racconto di William Hope Hodgson, trad. di Valentina Mistrangelo e Pietro Guarriello
William Hope Hodgson, di Giuseppe Lippi
Regola per sopravvivere, fumetto di Gino Carosini
Il vento nel portico (The Wind in the Portico), racconto di John Buchan, trad. di Giuseppe Lo Biondo
John Buchan. L’orrore dietro una lastra di vetro, di Giuseppe Lo Biondo
In chiave di Paura. I primi romanzi di James Hadley Chase, di Giuseppe Lippi
Con le dita e con la lingua, racconto di Ivo Torello
L’intimidatore (Bulldozer), racconto di Laird Barron, trad. di Andrea Bonazzi
Laird Barron, di Andrea Bonazzi
Weird New World. Novità editoriali weird di lingua inglese, di Andrea Bonazzi
Dal Sense of Wonder al Sense of Weird. Tom Reamy, di Andrea Vaccaro
La Signora di Windraven (The Mistress of Windraven), racconto di Tom Reamy, trad. di Silvia Sellerio
Accadde a Hollywood (Under the Hollywood Sign), racconto di Tom Reamy, trad. di Silvia Sellerio

Cover art di Ivo Torello. Info: www.edizionihypnos.comwww.delosstore.itwww.ibs.it.

Hypnos. Rivista di Letteratura Weird e Fantastica, Vol. 2
Edizioni Hypnos, Autunno 2013
brossura, 130 pagine, €9.90
ISBN 9788896952122

Hypnos, Vol. 2, pagina dei crediti

martedì 12 novembre 2013

Footage found in the Miskatonic Archives.

Footage found in the Miskatonic University Archives: “Dr. Francis Morgan, Archaeology Dep. – Miskatonic University, Arkham, Mass. – Inventory of Special Collections – SC47.2 Bonazzi Collection.”


venerdì 27 settembre 2013

Sargasso: The Journal of William Hope Hodgson Studies, Vol. 1; No. 1



Internal illustration in Sargasso: The Journal of William Hope Hodgson Studies, Vol. 1; No. 1, edited by Sam Gafford and S.T. Joshi, Ulthar Press, Fall 2013. Cover art by Robert Knox.

“The first magazine devoted to William Hope Hodgson, in 210 pages of articles, poetry and new fiction featuring new material by many of the leading names in Hodgson criticism like Jane Frank, Emily Alder, Mark Valentine, Phillip A. Ellis and many more, including a new Carnacki story by Willie Meikle. A limited print run of only 100 copies available to the public.”

Contents:

Introduction by Sam Gafford

Essays
“Shadow Out of Hodgson” by John D. Haefele
“A Reassessment of William Hope Hodgson’s Poetry” by Phillip A. Ellis
“William Hope Hodgson’s Sales Log: The Pleasure and Consequences of Collecting” by Jane Frank
“The ‘Wonder Unlimited’–The Tales of Captain Gault” by Mark Valentine
“Always Sea and Sea: The Night Land as Sea-Scape” by Emily Alder
“The Long Apocalypse: The Experimental Eschatologies of H. G. Wells and William Hope Hodgson” by Brett Davidson
“Ab-Reality: The Metaphysical Vision of William Hope Hodgson” by Neal Alan Spurlock
“Things Invisible: Human and Ab-Human in Two of Hodgson’s Carnacki Stories” by Leigh Blackmore

Poetry
“In Memory of Hope” by Phillip A. Ellis
“Beyond the Deaths of Worlds” by Phillip A. Ellis

Fiction
“A Question of Meaning” by Pierre V. Comtois
“The Blue Egg” by William Meikle

Artwork from
Andrea Bonazzi
Steve Lines
Pete Von Sholly
Nick Gucker
Allen Koszowki


Info: www.ultharpress.com, williamhopehodgson.wordpress.com, Sargasso Magazine Facebook Page.

mercoledì 5 giugno 2013

Hypnos. Rivista di letteratura weird e fantastica. Vol. 1


Hypnos. Vol. 1, Primavera 2013, copertina First issue of Hypnos. Rivista di letteratura weird e fantastica, a new Italian magazine devoted to Weird and Fantastic literature. I am listed among its editors, contributing to the magazine with columns, and soon with translations and articles.

Prima uscita della nuova Hypnos. Rivista di letteratura weird e fantastica. Sono elencato fra i suoi redattori, contribuendo alla rivista con rubriche, e prossimamente con traduzioni e articoli.

“All’interno «Benlian», racconto lungo di Oliver Onions, uno dei maestri della ghost story classica, «I fatti di Poroth Farm», novella di T.E.D. Klein, entrambi inediti in Italia. Per la sezione narrativa è presente anche il maestro del weird, H.P. Lovecraft, con il racconto «Hypnos», oltre a racconti di John Berwick Harwood e Giovanni De Matteo. Inoltre articoli di Andrea Bonazzi, Gino Carosini, Claudio Di Vaio e Giuseppe Lippi.”

Contents / Contenuti

Editoriale: Il fattore invisibile, di Andrea Vaccaro
Benlian (Benlian, 1911), racconto di Oliver Onions
Oliver Onions. L’indecifrabile trama dei fantasmi, di Giuseppe Lo Biondo
Hélène de Zuylen de Nyevelt de Haar, di Gino Carosini
Il ballo interrotto (La mascarade interrompue, 1905), atto unico di Hélène de Zuylen de Nyevelt de Haar
La maschera, fumetto di Gino Carosini
The Darker Light, di Giuseppe Lippi
L’orrore (Horror: A True Tale, 1861), racconto di John Berwick Harwood
John Berwick Harwood, di Claudio Di Vaio
Hypnos (Hypnos, 1922), racconto di H.P. Lovecraft
Cumhu, oltre la soglia dell’ignoto, racconto di Giovanni De Matteo e Andrea Jarok
Weird New World, di Andrea Bonazzi
T.E.D. Klein, di Andrea Vaccaro
I fatti di Poroth Farm (The Events at Poroth Farm, 1990), racconto di T.E.D. Klein

Info: www.delosstore.itwww.edizionihypnos.com.

Hypnos. Rivista di Letteratura Weird e Fantastica, Vol. 1
Edizioni Hypnos, Primavera 2013
brossura, 124 pagine, €9.90
ISBN 9788896952115

Hypnos, Vol. 1, pagina dei crediti

venerdì 30 novembre 2012

Note a “Il villaggio nero. Racconti fantastici” di Stefan Grabiński


La raccolta Il villaggio nero. Racconti fantastici di Stefan Grabiński che ho tradotto e curato per Edizioni Hypnos è uscita nel novembre del 2012, priva tuttavia – per disguido tecnico – dell’apparato di note man mano compilato in corso d’opera e posto a pié di pagina di diversi racconti, della presentazione di Miéville e della breve bio-bibliografia. Nulla di assolutamente indispensabile: per lo più annotazioni intese a chiarire riferimenti e parole alquanto inusuali per la maggior parte dei lettori, ma anche indicazioni di un utilizzo dell’italiano nel testo originale, fonti di citazione, qualche chiarimento su una dedica e su particolari scelte dell’autore, o della traduzione.

Per questo penso non sia del tutto inutile proporre tali annotazioni qui, “in separata sede” ma pur in qualche modo disponibili alla curiosità dei “pochi ma buoni” interessati alla collezione narrativa, la prima dedicata in italiano a uno scrittore nel nostro Paese ancora largamente sconosciuto.

Le annotazioni corredavano solamente alcuni testi del libro, qui indicati per titolo e nell’ordine dell’Indice. In neretto il termine o la frase a cui la nota fa riferimento.

Guardando i treni che passano, di China Miéville

  • Minerva PressCelebre casa editrice londinese specializzata nel romanzo gotico e sentimentale, attiva tra la fine del Settecento e gli anni 20 del successivo secolo.
  • Il castello d’OtrantoHorace Walpole, The Castle of Otranto, 1764: il capostipite del gotico letterario.
  • Dedalus Book of Polish FantasyA cura di Wiesiek Powaga, The Dedalus Book of Polish Fantasy, 1996: antologia del fantastico in Polonia dal periodo romantico sino al post-comunismo.
  • “Nello scompartimento”“W przedziale”, 1919, non inclusa nel presente volume ma reperibile in italiano nella versione di Andrea Bonazzi su Hypnos #8, Hypnos Edizioni, primavera 2011.
  • The Dark DomainTraduzione e cura di Miroslaw Lipinski, The Dark Domain, 1993, rist. 2005: la prima raccolta in lingua inglese di Grabiński. In seguito appariranno i volumi The Motion Demon, 2005, traduzione di Lipinski dell’originale Demon Ruchu (1919), quindi In Sarah’s House, 2007, nella versione di Wiesiek Powaga, e l’ultimo On the Hill of Roses, 2012, ovvero Na wzgórzu róż (1919), ancora tradotto da Lipinski.

Il demone del movimento
  • TrabucoTipologia di sigaro cubano, grosso e corto.
  • VergnügungsbahnlinienVergnügungsbahn Linien. In tedesco, linee ferroviarie panoramiche, adatte ai viaggi di piacere.

L’engramma di Szatera
  • akashaTermine sanscrito per definire l’etere. Nell’induismo, l’essenza base d’ogni elemento del mondo materiale.

Saturnin Sektor
  • “Non è una bella idea, questa del tempo? Lo hai letto il celebre viaggio di quel noto scrittore inglese?”Herbert George Wells, La macchina del tempo (The Time Machine), pubblicato nel 1895.

Il villaggio nero
  • kilimTappeti orientali decorati e lisci, realizzati a tessitura piana anziché annodati secondo la consueta lavorazione.
  • burnusAmpio e lungo mantello delle popolazioni arabo-berbere, spesso munito di cappuccio.

Lo sguardo
  • sumakTappeto orientale a tessuto piatto, realizzato con particolare tecnica che intreccia sull’ordito i fili colorati della trama.
  • spongia vulgarisDenominazione latina in realtà legata all’uso medico della Phylum Porifera, la spugna di mare.
  • idreGenere di animali pluricellulari a simmetria radiale, generalmente acquatici, compresi nella tipologia dei celenterati nominati poco oltre.
  • iperestesiaEccitabilità esagerata sia nella sensibilità tattile, termica o dolorifica che in quella specifica di olfatto, udito e vista.

L’amante di Szamota
  • Genesi 2:22-24 [citazione] – La Bibbia, Versione Riveduta di Giovanni Luzzi, 1927.
  • Policleto (Argo, 480 a.C. – 420-410 a.C.), scultore e bronzista, una delle massime figure della scultura greca del periodo classico.
  • Juno stolata Latino per “Giunone stolata”. Nell’antica Roma, la stola è l’abito lungo e pieghettato che ogni onorabile matrona indossa sulla tunica, da qui “mulier stolata” a indicare la donna romana nell’eccellenza delle sue migliori qualità.
  • giallo anticoIn italiano nel testo, nome di una pregiata varietà di marmo ornamentale color giallo.
  • Odi Profanum VulgusQuinto Orazio Flacco, Odi, III, 1,1: “Odi profanum vulgus, et arceo” (Odio il volgo ignorante, e me ne tengo lontano).
  • Trabucovedi nota [ne “Il demone del movimento”].
  • carissima!In italiano nel testo.

A casa di Sara
  • un casto Giuseppe!La Sacra Bibbia, Genesi 39:6-20. Schiavo in Egitto, il patriarca Giuseppe resiste ai tentativi di seduzione della moglie del suo padrone Putifarre.
  • une femme charmanteIn francese nel testo: “una donna di fascino”.
  • Villa TofanaIl riferimento implicito è alla figura di Giulia Tofana, o Toffana, giustiziata a Roma nel 1659 come avvelenatrice e per aver fornito un veleno, la cosiddetta “acqua tofana”, ad altre donne che come lei l’avrebbero usato per rendersi vedove.
  • dervisciMistici e asceti nelle confraternite islamiche Sufi, fra le cui pratiche c’è la ricerca dell’estasi attraverso una vorticosa danza roteante.
  • – [Primo Libro dei Re, citazione] – La Sacra Bibbia, I Libro dei Re 1:7-8, versione italiana dalla “editio princeps” CEI, 1971.
  • – [Libro di Tobia, prima citazione] – La Sacra Bibbia, Tobia 3:7-8, dalla “editio princeps” CEI, 1971.
  • – [Libro di Tobia, seconda citazione] – La Sacra Bibbia, Tobia 6:10-18, dalla “editio princeps” CEI, 1971, con le stesse omissioni praticate nel testo da Grabiński.

Il Bianco Lemure
  • Dedicato a Józef JedliczJózef Jedlicz, pseudonimo di Józef Kapuścieński (1878-1955), autore e giornalista polacco. Amico di Grabiński, scrisse per lui una prefazione alla seconda edizione 1922 della raccolta Demon Ruchu.
  • San FlorianoFloriano di Lorch, soldato romano, martire il 4 maggio del 304. Secondo tradizione, spense miracolosamente l’incendio di una casa. In molti paesi è protettore di chi affronta i rischi del fuoco, come gli spazzacamini per la combustione improvvisa dei residui di carbone.
  • Bianco Lemure!Bialy Wyrak nel testo originale. Il termine wyrak indica in polacco un tipo di primate notturno dello stesso genere del lemure, compreso il tarsio e il loris, ma viene oggi applicato in zoologia alla sola famiglia dei tarsi. L’elusivo animale deve ovviamente il nome ai lemures degli antichi romani, le ombre o spiriti notturni e malevoli dei morti.

La storia del becchino
  • FoscaraLocalità di fantasia. L’autore visiterà l’Italia soltanto nell’estate del 1927, cinque anni dopo la pubblicazione del racconto, vedendo Roma e trattenendosi a Venezia.
  • Satanae opus turpissimum, seu coemeterii Foscarae, regia urbis profana violatio“De le turpissime opre di Satana, ovvero in profana violazione del cimitero della regia città di Foscara”. In corretto latino: De turpissimis operis Sathanae seu coemeterii Foscarae regia urbis profana violatio.
  • FalernoCelebre vino dell’antichità classica, prodotto nell’Agro Falerno, l’odierna Campania settentrionale. Nell’uso letterario, sinonimo di vino prelibato.
  • lazzaroneIn italiano nel testo.
  • mulino della setaImpianto preindustriale per la torcitura del filo di seta, dal sec. XIV su grandi filatoi mossi da ruota idraulica.
  • studi anatomici; un certo anziano professore di PadovaIl più antico “teatro anatomico” stabile al mondo, per le lezioni di anatomia tramite la dissezione di cadaveri, fu istituito presso l’Università di Padova ma soltanto nel 1594.
  • gli strumenti dei loro antenatiOltre che a definire (in una delle possibili accezioni) gli “antenati”, il termine polacco dziady adoperato nel testo originale indica anche la cosiddetta “veglia degli antenati”: un antico rito popolare degli slavi e i baltici derivato da tradizioni slave pre-cristiane, consistente nel raccogliere le persone per entrare in contatto con le anime dei morti e conquistarsene il favore.

La vendetta degli elementali
  • donnerstagIl giovedì in tedesco, letteralmente “giorno di Donar”, il “dio del tuono” come appellativo di Thor.
  • thursdayIl giovedì in inglese, dall’anglosassone Þunresdæg, “giorno di Thunor” ovvero Thor, il “dio del tuono”.
  • giovedì, jueves e jeudiIl giovedì citato nel testo rispettivamente in italiano, francese e spagnolo, tutte lingue neolatine.
  • AvventoNel calendario liturgico, le quattro settimane di raccoglimento che preludono al Natale.

Nota bio-bibliografica
  • Karol Irzykowski (1873-1944), scrittore polacco, critico letterario e cinematografico. Membro dell’Accademia delle Lettere, tenne rubriche alla radio e sulla Rocznik Literacki. Irzykowski promosse l’opera di Grabiński e fu determinante nel fargli ottenere il premio letterario di Leopoli nel 1931.
  • Enrico Damiani (1892-1953). Slavista, critico e traduttore, fu professore universitario a Roma e Napoli e docente di letteratura italiana all’Università di Sofia.
  • I narratori della Polonia d’oggiEnrico Damiani, I narratori della Polonia d’oggi, Piccola biblioteca slava III, Istituto per l’Europa Orientale, Roma, s.d. [1928].
  • Hypnos #8, Hypnos Edizioni, primavera 2011, comprendente il saggio introduttivo di Andrea Bonazzi “Stefan Grabiński. Lunga amnesia italiana per un grande autore del fantastico”.

venerdì 23 novembre 2012

Il villaggio nero. Racconti fantastici di Stefan Grabiński


Il villaggio nero. Racconti fantastici, 2012, copertinacopertina interna di Gino Andrea Carosini

I finally have the book in my hands... The first collection by Stefan Grabiński in Italy, that I edited and translated, was published in November, 2012.

“Il villaggio nero presenta per la prima volta al pubblico italiano Stefan Grabiński, definito dal critico Karol Irzykowski “il Poe Polacco”, ed elogiato da autori del calibro di Thomas Ligotti, Stanislaw Lem e China Miéville. Il volume comprende dodici tra i suoi migliori racconti, scritti tra il 1919 e il 1924”.

Il villaggio nero. Racconti fantastici di Stefan Grabiński. Traduzione e cura di Andrea Bonazzi, con una introduzione di China Miéville e un’intervento di MariaVittoria Ghirardi, copertina interna di Gino Andrea Carosini. Collana “Biblioteca dell’Immaginario” n. 6, Edizioni Hypnos, Milano 2012.

“Per convenienza, il Gotico si rifiuta di morire. L’armamentario di gran parte della narrativa horror contemporanea – le tempeste, i cimiteri, gli scheletri e i vampiri – potrebbe direttamente uscire dal Diciottesimo secolo di un romanzo a sensazione della Minerva Press, o da Il castello d’Otranto. Naturalmente, l’horror non è per nulla così semplice, né mai si è ridotto a quei soli ammennicoli. Ma la loro tenace persistenza è bastata agli studiosi per costruire intere teorie sull’orrore come genere irriducibilmente nostalgico, e ad alcuni fra i lettori di mentalità più aperta per considerarlo in sé come una cosa gretta. Ecco perché leggere le storie di Stefan Grabiński, queste scritte fra il 1918 e il 1922, è un’esperienza così rivelatrice. Poiché ci troviamo di fronte a uno scrittore per il quale l’orrore soprannaturale si manifesta proprio nella modernità – nell’elettricità, nelle caserme dei pompieri, nei treni: il perturbante quale cattiva coscienza dell’oggi”.

Questo l’incipit della presentazione di China Miéville, che torna più avanti a descrivere l’opera dello scrittore polacco: – “Grabiński prende Bergson, James, Maeterlinck, ed estrapola da essi, talvolta in un loro fecondo incrocio con la scienza di Newton e di Einstein, per creare storie fantastiche di un’eretica intelligenza. E di uno stile intenso”.

L’intera introduzione di Miéville dal titolo Guardando i treni che passano (“Trainspotting”, apparsa in origine su The Guardian, sabato 8 febbraio 2003) è resa disponibile sulle pagine web di FantasyMagazine, assieme alla mia breve Nota bio-bibliografica” su Stefan Grabiński.

Indice dei contenuti:
Nota introduttiva – Andrea Bonazzi
Guardando i treni che passano (Trainspotting) – China Miéville
Il demone del movimento (Demon ruchu)
L’engramma di Szatera (Engramy Szatery)
La stanza grigia (Szary pokój)
Saturnin Sektor (Saturnin Sektor)
L’area (Dziedzina)
Il villaggio nero (Czarna wólka)
Lo sguardo (Spojrzenie)
L’amante di Szamota (Kochanka Szamoty)
A casa di Sara (W domu Sary)
Il bianco Lemure (Bialy Wyrak)
La storia del becchino (Opowieść o grabarzu)
La vendetta degli elementali (Zemsta żywiołaków)
Nota bio-bibliografica – Andrea Bonazzi
Stefan Grabiński. Il demone della velocità – MariaVittoria Ghirardi

Per una più estesa introduzione all’autore, vedasi il mio precedente articolo su Weirdletter Stefan Grabinski. Amnesia italiana per un grande autore europeo del fantastico, in seguito riveduto e pubblicato sulla rivista Hypnos #8 con le mie traduzioni dei racconti “L’area” (Dziedzina) e “Nello scompartimento” (W przedziale).

Edizioni Hypnos: www.edizionihypnos.com.
Bookstores: Delos Store; IBS Internet Bookshop; libreriauniversitaria.it; amazon.it.

Il villaggio nero. Racconti fantastici
Stefan Grabiński
Biblioteca dell’Immaginario n. 6, Edizioni Hypnos, 2012
brossura, 300 pagine, €21.90
ISBN 9788896952085



mercoledì 8 agosto 2012

Supernatural Horror in Literature: A Reading


Thanks to Morgan Scorpion, who adopted my photomontages as a video background for so many of her Lovecraftian readings published on YouTube. Here, the ten chapters of Howard Phillips Lovecraft's seminal essay about Weird Fiction, Supernatural Horror in Literature, written between November 1925 and May 1927 and revised in 1933–1934. Full eText available on The H.P. Lovecraft Archive.


Supernatural Horror in Literature

Chapter I.
Introduction (10:02)
Supernatural Horror in Literature

Chapter II.
The Dawn of the Horror-Tale (10:24)
Supernatural Horror in Literature

Chapter III.
The Early Gothic Novel (15:04)
Supernatural Horror in Literature

Chapter IV.
The Apex of Gothic Romance (12:05)
Supernatural Horror in Literature

Chapter V.
The Aftermath of Gothic Fiction (19:18)
Supernatural Horror in Literature

Chapter VI.
Spectral Literature on the Continent (14:16)
Supernatural Horror in Literature

Chapter VII.
Edgar Allan Poe (18:00)
Supernatural Horror in Literature

Chapter VIII.
The Weird Tradition in America (32:51)
Supernatural Horror in Literature

Chapter IX.
The Weird Tradition in the British Isles (22:52)
Supernatural Horror in Literature

Chapter X.
The Modern Masters – Part 1 (21:19)
Supernatural Horror in Literature

Chapter X.
The Modern Masters – Part 2 (21:19)

martedì 8 maggio 2012

Strange Epiphanies



Under a cover image by Raymond B. Russell on the dust jacket of the book, my bas-relief Ramifications illustrates the boards of the volume Strange Epiphanies, a collection of short stories by Peter Bell published by The Swan River Press in April 2012, in a signed hardback edition limited to 350 copies.

“...man is made a mystery for mysteries and visions...” — Arthur Machen

“A mentally disturbed woman is entrapped in Beltane rituals in the Cumbrian fells; a widower mourning his wife falls beneath the mystic allure of Iona; a quest to the Italian Apennines brings a lonely man to a dread Marian revelation; an alcoholic on a Scottish isle is haunted by a deceased chronicler of local legend; in a small German town a sinister doll discloses truths about a murky family tragedy; an unknown journal by a Victorian travel-writer sends a woman on a grim odyssey to Transylvania; in a childhood holiday paradise a man encounters a demented artist's terrifying legacy. The protagonists in Peter Bell's stories confront the awesome, the numinous, the uncanny, the lure of genius loci, and landscapes undergoing strange epiphanies”.

Peter Bell has written articles and stories for All Hallows, The Ghosts & Scholars M.R. James Newsletter, Wormwood, Faunus, and Supernatural Tales; his work has also been published by Ash-Tree Press, Gray Friar Press, Side Real Press, The Scarecrow Press and Hippocampus Press. He is a historian, a native of Liverpool, an inhabitant of York, and likes to wander the hidden places of Scotland and the North of England.

Informations and orders: brianjshowers.com/swanriverpress.